Facebook Google Plus You Tube Instagram Pinterest
Linea
28 GIUGNO - 18 OTTOBRE 2014
IL FESTIVAL

GROTTA RICOTTI/
PALAZZO COMUNALE Sala U. Matteucci
Grotta Ricotti
La Grotta Riccotti è uno degli ambienti più interessanti del complesso ipogeo cameranese, sia per il suo aspetto inequivocabile di chiesa sotterranea, confermato anche dalla tradizione orale locale, sia per la sua ubicazione all’interno della rupe denominata "Sassòne" al di sotto dei resti della chiesa di Sant’Apollinare di memoria ravennate, anteriore all’anno Mille, annessa al castello medioevale.
La Grotta è composta da una navata a pianta rettangolare, una piccola cripta a pianta esagonale nella quale si può scendere dall’interno della grotta, una zona absidale con nove scranni e una croce patente iscritta in un cerchio di dubbia interpretazione.
Alcuni interpretano quest’ultimo particolare decorativo come una croce greca, infatti gli elementi architettonici di questa grotta, consentono confronti con altri antichi ipogei dell’area mediterranea ed in particolare con i romitori dei monaci Basiliani.
Altre interpretazioni sono invece legate all’utilizzo della grotta da parte dell’ordine Templare, visto che la croce è identica a quella che veniva utilizzata dai monaci guerrieri in questione, condannati come eretici attraverso un drammatico processo e dissolti definitivamente nel 1314.

Palazzo Comunale
Il palazzo, sede del Comune di Camerano ed ex convento dei Padri Minori Conventuali, venne costruito nel 1788 per ampliamento di quello preesistente annesso alla trecentesca chiesa di San Francesco dopo il rifacimento della stessa tra il 1763 ed il 1769 su disegno dell´architetto anconitano Francesco Ciaraffoni. Il progetto del nuovo grandioso convento fu invece di fra Domenico Frezzini dei Minori Conventuali di Ancona, assistito nei lavori dai padri Francesco Marchetti ed Andrea Ottaviani. Durante la rivoluzione francese l´edificio fu requisito e, insieme ai beni annessi, divenne proprietà dell´Appannaggio del principe di Beauharnais.
Dopo il congresso di Vienna (1815), l´edificio fu acquistato dal Comune di Camerano, il quale, verso la metà dell´800, vi trasferì la propria sede, fino al sisma del 1972. Il palazzo è stato poi ristrutturato ed inaugurato il 21/09/1997. Da tale data é riaperto al pubblico. L´edificio è a pianta trapezoidale, su cinque piani ai quali si accede per un´ampia scalinata interna. La facciata è parte in mattoni e parte ad intonaco, con fasce marcapiano e finestre allineate.
Sopra l´ingresso si aprono, per gli ultimi tre piani, altrettanti finestroni a volta che richiamano il motivo architettonico del portale stesso. All´interno dell´edificio, nell´atrio, sono collocate due lapidi entrambe dedicate al generale Andrea Fazioli che fu sindaco di Camerano alla fine dell´800.
Chiesa di Santa Faustina
Chiesa di Santa Faustina
12 LUGLIO - 18 OTTOBRE 2014
PROROGATA ALL´11 GENNAIO 2015
Grotta Ricotti /
Palazzo Comunale -
Sala U. Matteucci
CAMERANO